Pensieri nell'universo

 

 
 
Pensieri nell'universo
Raccolta di diari,pensieri.
Emozioni che arrivano senza permesso,e senza bussare.
Una dopo l'altra affollano mente e cuore,
per poi stendersi serene su morbida carta liscia,al riparo,e al sicuro.
Traccie di vita,sentimenti, paure,sogni,amori e solitudini che diventano versi,
parole riflesse nello specchio dell'anima.
 
Quando la mente viaggia...la fantasia crea.
Ed ecco che dalla mano alla matita....
....nasce una nuova idea.
 
Non so quali progetti l'universo abbia per me,
non so quali,e non so nemmeno se ci saranno mai pianeti a favore,
ma so..che se non saranno a favore..probabilmente saranno contro,non so dove sto andando....ma quando ci arriverò..
so che l'importante sarà..riuscire a trovare parcheggio.
Non so se torneranno alcune vecchie abitudini..ma so che ci sarà sempre una birra in frigo e un jack daniel's buono per tutte le stagioni.
So che dirò sempre quello che penso,e mostrerò sempre quello che sono,e..al diavolo quelli a cui questo non piacerà...vorrà dire che non mi piaceranno nemmeno loro,so di non essere perfetto,ma se lo fossi..che gusto ci sarebbe?
Ho capito che il mondo gira su se stesso,e intorno al sole seguendo un orbita di rotazione ben precisa...e questo è l'unica cosa che ho capito sul mondo, non credo di essere il centro di qualcuno...ma spero che prima o poi qualcuno lo diventi per me,e se così non dovesse essere....amen reverendo!
Parafrasando Antonello Venditti 
"sapevo che la matematica non sarebbe mai stato il mio mestiere"..
(e probabilmente..anzi sicuramente la mia prof di matematica delle medie mi darebbe ragione)
e meno male mi viene da dire! perché..con i numeri..si rischia poi di dare i numeri..e a dare i numeri si finisce in manicomio.
Non credo nel destino,ma penso che alcune determinate scelte condizionino il continuo svolgersi di eventi,nel bene e nel male,
so che spesso le mie scelte sono state scelte sbagliate,ma nonostante tutto mi piace pensare il contrario..anche perché la notte..mi piace dormire.
Amo la mia testardaggine,le mie indecisioni,il mio agire d'istinto,e non tornare mai indietro,i miei salti,i miei voli,i miei schianti,le mie cadute..il tempo..che non è mai abbastanza,
e che non riesco mai a fermare,la mia musica,i miei scarabocchi,tutto ciò che mi ha plasmato..
e che forse ancora deve darmi una forma ben precisa.
"vivo il tempo che mi compete..nello spazio che mi è concesso"   
E poi si dice che tutto accade per un motivo,
che alla fine del giro ti sentirai più vivo,
spariranno le notti buie e arriveranno le ore quiete.
Il mare si calmerà,
e le onde torneranno ad accarezzare il bagno asciuga. 
A quel punto ti guarderai attorno,
ti farai conti che tanto non torneranno,
ma almeno avrai le mani asciutte,
metterai in ordine la soffitta...riempendola di scatole vuote, 
penserai a tutto quello che potevi fare,che hai fatto,e che forse farai,
prenderai nota di tutte le parole che avresti potuto dire,...
alle persone che non sei mai riuscito a capire,
...le persone importanti,quelle speciali che ti son sfuggite,
a quelle a cui non hai dato importanza e che alla fine son sparite.
Rimetterai l'orologio,sperando che non torni a fermarsi e che segni sempre l'ora giusta,
scaverai affondo,cercando ogni singolo sbaglio fatto durante il viaggio,
li memorizzerai uno dopo l'altro nelle pieghe della mente,
ripercorrerai attimo per attimo tutto ciò che andato male,
le botte e i calci presi,le occasioni mancate,quando poteva andarti meglio..
e invece è andata peggio,quel maledetto pomeriggio,quell'assurdo viaggio,
quel capriccio.
E quando avrai pensato e ripensato,quando ti sarai spremuto fino all'ultima goccia,
andrai a dormire,conterai le pecorelle,
e finalmente riposerai di gusto,tornerai a sognare,a far progetti,
guarderai il giorno con gli stessi occhi con cui adesso guardi la notte,
e capirai che...forse è vero..
forse tutto accade per un motivo....  
 
Si pensa che affidarsi alla fortuna 
voglia dire mettersi nelle mani di un qualcosa che esula dal nostro controllo,
qualcosa che può benissimo farci andare tutto storto..e quasi sempre lo fa.
E questo ci terrorizza!si evita di affidarsi alla fortuna
 allo stesso modo in cui Neo evita di affidarsi al destino.
 Ognuno di noi vuole avere il controllo assoluto sulla propria vita,
e sulle proprie scelte,
ed è normale,è sacrosanto diritto.
Ma purtroppo la vita è qualcosa che sfugge a qualsiasi controllo.
Imbroglio e sbroglio con astuti trucchi,
distraggo con estrema abilità gli occhi dalla realtà.
Cavalco i sogni come fossi il loro re..e al risveglio li ritrovo ancor vicino a me.
La fantasia mi spinge,
l'immaginazione poi dipinge il mondo che mi avvolge.
Il dramma di due attori che recitano in un opera dove alla fine lui lascia lei,
....ma giunti a quel punto dell'opera i due si innamorano per davvero,
e non riescono più nemmeno a fingere di lasciarsi.
Quanti morti bisogna accatastare prima che certa gente capisca che fare la guerra contro il mondo,non è il modo giusto per farsi ascoltare?
Si può esprimere la propria opinione,tutti ne hanno diritto,ma lo si può fare anche senza dover per forza alzare la voce,risparmiandosi comportamenti aggressivi,evitando così di inimicarsi coloro i quali a tutta ragione a loro volta hanno il diritto di esprimersi in disaccordo con tale opinione.
Basandomi sul concetto secondo qui il dialogo pacato,civile,è sempre la miglior forma di comunicazione tra esseri umani,e che lo scambio reciproco di idee ,fatto in maniera ordinata,e senza imposizioni, è senza dubbio il miglior modo per interagire gli uni con gli altri,mi chiedo perché certe persone, per esprimersi,continuano a scegliere lo scontro anziché quel dialogo che tanto sarebbe più efficacie,non credo ci voglia una mente superiore per capire che con l'insulto,con la prepotenza ,non si va da nessuna parte,non credo ci sia bisogno di chissà quale intelligenza per rendersi conto che avere libertà di parola non vuol dire necessariamente usare quella parola per insultare,e ferire il prossimo.
Mia nonna,buon anima,mi diceva sempre che il buon senso non è da tutti,e che il giudizio di uno,non dovrebbe mai essere assoluto.
Un singolo individuo dovrebbe sempre e solo limitarsi ad esprimere
un parere,un'opinione,un giudizio personale,in base a ciò che sono le sue competenze,e il suo gusto,senza mai avere la presunzione di parlare per tutti,senza mai avere l'arroganza di sentirsi superiore a tutti.Purtroppo oggigiorno,molti si sentono superiori ad altri,senza che ne abbiano motivo poi,e sono convinti che la loro parola sia simile a quella di DIO,per la serie..io la penso così,ho detto così,e così è! punto!!!
e se gli vai a dire che forse nei loro ragionamenti, nelle loro convinzioni, c'è un piccolissimo,impercettibile,discutibile margine d'errore,partono le bordate,diventi un ignorante,uno che ha meno cultura di un bradipo,e ancor meno intelligenza di una supposta,finisci per passare per un ebete che passa tutto il tempo a mangiarsi le unghie dei piedi,mentre gli altri,quelli che si ritengono super-acculturati,dall'alto della loro superiorità
passano il tempo a giocare a bocce con i pianeti.
Nella vita spesso le cose cambiano,
e cambiano talmente in fretta che nemmeno te ne accorgi.
Un giorno sei in paradiso,l'indomani sei all'inferno.
E' questione di secondi.
Ed è così che ti ritrovi a pensare,entri ed esci da mille se,
se fossi stato più..se fossi stato un po' meno,
se avessi potuto,se avessi avuto e se avessi fatto,
se fosse andata,e se..e se...
Ma tutto ciò comunque non aiuta,
quel boccone non scende,né a piedi,né con l'ascensore,
e allora gira che rigira la mente torna sempre su quei passi che si intrecciano alla notte,
a quel labile confine che separa il corpo dalle stelle,
quel mistero che avvolge ogni perché ed ogni come.
Quella domanda a cui non c'è risposta,
ma che tuttavia continua a baccanare nel cervello,
come un pazzo squilibrato che grida il suo delirio 
correndo nudo per la strada,cercando una ragione.
E' così!non c'è niente da fare.
Le cose mutano..cambiano forma,ciò che era rotondo diventa quadrato,
tutto quello che era bello diventa brutto,
e a quel punto..saltano tutti i punti,saltano le regole,
e saltano i canguri,tutto quello che conoscevi o credevi di conoscere 
diventa come un incomprensibile e indecifrabile espressione algebrica,
un terrificante pugno che ti arriva allo bocca dello stomaco cogliendoti alla sprovvista,
una cazzutissima e bastarda botta tra capo e collo che ti paralizza e ti lascia senza fiato,
un treno in corsa che arriva senza avviso e ti investe in pieno viso,
un...vabbe' ci siam capiti.
E allora cosa fai?..ti adagi,ti stendi su un fianco e cerchi di dormire,
adda passa' 'a nuttata come diceva un vecchio saggio napoletano,
e domani sarà di nuovo giorno.
A volte accadono fatti, succedono cose
davanti alle quali il nostro cervello stenta a comprenderne la natura,
ignora le cause e le ragioni,i motivi..e i perché,
e le classifica come inspiegabili,
cioè il solo modo che c'è per spiegarle è che non si possono spiegare.
E allora vengono lasciate lì..sospese,
destino,coincidenze,fantomatici e sconosciuti disegni cosmici,
piani divini di chissà quale mente evoluta e onnipotente
che governa l'intero universo e con esso le sue leggi,
la mano che tira i dadi,
colui che tira i fili dietro le quinte,insomma colui che decide,
l'entità padrone di ogni cosa.l'energia del tutto.
Fatto sta che..miliardi di tasselli ad un certo punto 
spinti da chissà quale  misteriosa forza
iniziano ad incastrarsi l'uno con l'altro,
nel modo più iperbolico e all'apparenza confusionario 
che si possa concepire,
all'apparenza confusionario..appunto,
 perché poi alla fine nella sua complessità,
nella sua assurdità  risulta essere tutto chiaro e ordinato.
Tutto prende la sua forma,muta,si trasforma,
va in pezzi e si ricompone,
va avanti e torna indietro,e poi di nuovo avanti,finché non si stabilizza,
e diventa palesemente lineare.
 
Si dice che..
 
"In un universo infinito e in un tempo illimitato tutto quello che può accadere,
per quanto improbabile,per quanto impossibile accadrà!
e tutto ciò che accade è inevitabile.Se non lo fosse,non accadrebbe."
Ecco, questa potrebbe essere una spiegazione valida per giustificare certi avvenimenti.
Se ti sintonizzi su quello che vuoi,quello che vuoi arriverà a te,la chiamano legge di attrazione,
se ti concentri fortemente su quello che vuoi ottenere lo otterrai,
è come se le corde dell'universo si accordassero a quelle dei tuoi desideri. 
Io lo chiamo il gioco delle stelle,
e questo gioco questa fusione tra pensieri e cosmo genera poi le condizioni per far si 
che tutto ti sia favorevole.
Ed è così che da un punto imprecisato del creato l'universo si ferma su di te,
ti tende una mano,e in quel preciso istante tutto inizia ad oscillare dalla tua parte.
Dal cesto..vien fuori il tuo numero.
 
Chiamatelo teorema,chiamatelo principio scientifico,fisica all'ennesima potenza,
con qual si voglia nome,la zuppa è sempre quella.
poi ovvio,di contesto in contesto ci sono delle variabili,
che variano a seconda di specifici fattori,come l'ambiente,
le circostanze che esso comporta,che tende a sviluppare nelle condizioni in cui esso versa,
Le possibilità che tutto sia possibile sono infinite.
a seconda del dove,
del come,
e del quando...tutto accade.
la mente umana a volte sfugge a questo concetto,
perché o non ci arriva,o ci arriva solo in parte,e la nostra mente si sa'..
tende a trattar male ciò che non riesce a comprendere,
In alcuni casi ad averne timore addirittura,anche perché..
altro simpatico concetto della mente umana è che l'ignoto deve per forza essere ostile,
oppure esagera nell'altro estremo,ovvero tende a sminuirlo,a ritenerlo lontano da noi,
 
come un problema che non ci riguarda,che non ci appartiene. 
 
E adesso vanno i miei pensieri...
..verso stelle e cieli neri,
quando è chiaro dentro me...che non sono esattamente quello che....
..sa capire come agisce il cuore,
usar bene le parole,
che si perde in un bicchiere,
e cade a pezzi per un niente.
Adesso so chi sono,se mi guardo nello specchio vedo un essere imperfetto,
che vorrebbe amare,
ma non sa come si fa...senza tremare di paura,
quell'essere fragile....da maneggiare con cura.
Vivo sempre in bilico,
tra un respiro e un battito,tra la notte e il giorno,
tra quello che sogna,e dal quale non sa svegliarsi e tornare alla realtà.
Ma che male fa.
Ma che male fa.
Ma che male fa.
Ho provato ad essere migliore,
fare i conti con il sole,
sentire addosso la sua luce...il suo calore,
ma poi finisco sempre per cadere.
Certe notti,quando fingi di dormire...pensi invece..
..a come è semplice morire.
Mentre il mondo continua il suo giro...nel tempo di un respiro.
Ma che male fa.
Ma che male fa.
Ma che male fa,
Non potere vivere nel tempo che si vuole,
non potere...vivere le favole più belle,
perché son sempre schiavo...di quell'essere imperfetto
che vive e mangia dentro me.
...Che vive e mangia....solo me..... 
Non chiedere mai a nessuno di darti più di quanto esso non voglia dare.
Non elemosinare mai il tempo di qualcuno,
non sprecare mai il tuo,e tieni sempre d'occhio quello che passa...
perché non ritorna.
Si indulgente con i tuoi sbagli,e con quelli degli altri,
dividi i meriti,e le colpe..tira le somme..e poi fatti una birra,
fa si'che ogni tuo gesto sia funzionale alla tua vita,e al tuo volere,
ascolta qualsiasi consiglio ti venga dato,e poi chiedi alla tua testa se vale la pena seguirlo.
fatti una dormita ogni volta che ne hai voglia,
..chi dorme non piglia pesci è vero...ma sogna,
e i sogni si sa'..aiutano a vivere,perciò..non confinarli mai in un cassetto,
tienili sempre a portato di mano,..nel cassetto..mettici solo mutande e calzini.
canta quando sei felice,
ama se ti innamori,ama più che puoi,
 
..non perdere mai l'occasione per cantare...e per amare.. 
Un uomo libero..ha il cielo nelle mani,
negli occhi un sestante per misurare la distanza fra lui e le stelle.
Un orizzonte sempre nuovo da raggiungere,
non ha passato...né futuro..ma solo presente,
la sua vita sta tutta in un istante,
in un respiro,in un sincero ti amo.
Un uomo libero lo puoi trovare all'angolo di una strada,
in un vicolo buio che dorme in un cartone,
o disteso in un prato all'ombra di una quercia,
che si gode il giorno..masticando per bene la sua vita.
Un uomo libero passa ore ed ore sotto la pioggia,
entra ed esce dai versi della notte,da quella più buia..come da quella più bella,
vive i suoi sogni anche quando è sveglio,
e ne inventa di nuovi ogni volta che ne ha voglia,
un uomo libero ha in tasca una moneta,
e sotto la moneta ha una tasca bucata,
non possiede niente ma è proprietario dell'intero universo,
un uomo libero è un povero ricco,
un uomo libero è un uomo che ama
che si innamora,che trova l'amore in un fiore,
in un piccolo gesto,nei particolari che il resto del mondo butta via,
un uomo libero è padrone di se stesso,
e quando ti offre il suo cuore..ti sta offrendo il suo bene più prezioso.
Questa notte,mancano le parole,
questa notte manca un po'tutto,
manca la voglia,manca il sorriso..e manca pure il sonno.
spesso si va avanti per inerzia..cose del tipo..
"c'è la birra..continuiamo a bere..
finché l'oste non compare e grida.."gente..qui si chiude"
e a quel punto..
la punta si spezza,l'inchiostro finisce,e il disegno resta incompiuto, 
come un ritratto senza volto,orbite senza occhi.
Questa notte la pioggia non lava,non purifica,
copre solo il rumore del silenzio,
ma forse tanto basta,...
questa notte pensavo mi mancassero le parole,..e invece ci sono,..
non sono quelle che speravo,...ma sono pur sempre parole,
infondo chi dice che dobbiamo sempre avere le parole giuste?
chi ci costringe a sorridere ad una barzelletta che non fa ridere?
ad una battuta consumata..ascoltata fino alla nausea?
Siamo fatti di carne e ossa,e si sa..la carne si graffia,le ossa si spezzano,...
ma poi tutto si aggiusta,tutto si rinnova,tutto si mente in pari,
la vita spesso restituisce ciò che ci porta via,
e lo fa nei modi più stravaganti,...perché al destino si sa..non manca la fantasia.  
Alcuni cercano di insegnare ad altri come vivere,...
ma non si accorgono che nessuno lo ha insegnato a loro,
altri credono di avere capito tutto della vita...
quando invece sono ancora convinti di essere nati sotto un cavolo.
Altri invece credono di sapere tutto..ma poi non sanno nemmeno come si chiamano
...io?...io vado per la mia... 
E poi mi adeguo,non mi resta altro da fare che..adeguarmi.
Adeguarmi a quel che so non esser giusto,
non esser vero,adeguarmi alle solite scuse,ai soliti gesti,
a quello che non si può dire...perché è giusto che resti un segreto,
a quello che ormai faccio finta di non capire..e di non vedere,
...di non voler guardare......
"Sto bene nel buio,nel buio mi sento apposto,mi si vede poco,e quindi mi si vede meglio" 
Alcuni indossano una maschera per mostrare ciò che in realtà non sono,
altri indossano una maschera per nascondere ciò che sono in realtà....
E..io me le ricordo quelle persone che ora fanno tanto i saggi,
distillano pillole di vita,mai angosciarsi,mai piangere,mai pensare ai problemi,
me le ricordo...
Dall'inizio dei tempi all'essere umano è stata data facoltà di scelta,
gli è stata data la possibilità di scegliere tra il bene e il male,
di essere giusto o sbagliato,di bere acqua o vino,di preferire l'amore all'amicizia e viceversa,
..dall'inizio dei tempi l'essere umano ha sempre scelto.
Ma....mentre alcuni hanno fatto le loro scelte assumendosene la piena responsabilità,
 altri invece hanno fatto le loro scelte 
scaricando però la responsabilità di tali scelte su gli altri.
E infondo all'essere umano è stata data anche quella possibilità. 
Ogni nuova consapevolezza genera una gioia,o un dolore.
Ogni sforzo ci rende o estremamente forti,
o estremamente deboli,da quello di mangiare quando non si ha fame,
a quello che ci fa restare fermi in un posto quando invece vorremmo solo scappare.
Lo sforzo per cagare,lo sforzo di fingere che si sta bene,
che tutto va bene,elargendo falsi sorrisi,mentre invece non va per niente bene,
e dentro sei prossimo alla morte,
lo sforzo di credere a tutti i costi che tutto possa cambiare in meglio,
perché in peggio la vetta è già stata ampiamente toccata.
Lo sforzo di credere che tutti ci siano,che siano sempre lì,
anche quando non ci sono,anche quando scappano,quando si nascondono,
quando mentono,ingannano,fingono.
Lo sforzo di essere sempre quella roccia che tutti vogliono vedere
 perché son convinti che tanto a te non t'ammazza nemmeno la morte stessa,
lo sforzo che si cerca di fare per migliorare tante situazioni,
e che alla fine poi non è nemmeno apprezzato.
Sforzo che alla fine ti torna indietro come una palla impazzita che ti sbatte sul muso,
lo sforzo di svegliarsi ogni maledetta mattina,
aprire gli occhi e dire.."oggi andrà meglio" 
sperando che da qualche fessura entri una qualche genere di buona notizia.
Purtroppo nella vita forse contano più i momenti bui,rispetto a quelli felici,
perché quelli felici spesso nemmeno fai in tempo ad annusarli,
mentre quelli bui te li spari su per endovena,arrivano subito al cervello,
te li godi tutti,fino all'ultimo secondo,perché non hai scelta.
Lo sforzo di capire perché certe persone fanno quello che fanno,
e lo sforzo di convincersi che davvero non volevano farle,
per poi scontrarsi però con l'evidenza dei fatti,
lo sforzo di continuare a tenere malgrado tutto ancora un piede nei sogni,
e l'altro nella cruda realtà,lo sforzo di non cambiare,di non imbastardirsi,
dovendo però per forza di cose fare dei doverosi e opportuni passi indietro.
Lo sforzo di barcollare ma senza crollare,restare in piedi,malgrado le bombe,
malgrado i colpi che puntualmente si prendono...
...malgrado tutto...
Ci sono "alcune persone"che rispecchiano fedelmente il mondo in cui vivono,
...invece di progredire,regrediscono.
Il loro cervello si rimpicciolisce man mano che il corpo si sviluppa,
uno strano caso di evoluzione inversa,
e f""k you al buon vecchio Darwin e alle sue teorie sull'evoluzione della specie umana.
Queste persone sembrano dire e fare le stesse cose che facevano quando vivevano allo stato brado,
anzi se è possibile anche in maniera peggiore!
 
"Impazzisco al solo pensiero di vederti,
....ma solo dopo averti vista sarò davvero pazzo" 
"Ad una certa ora della notte..muoiono i desideri,
e prendono vita i sogni"
E poi ti chiedi....
com'è che pur avendo le stesse carte degli altri,
a detta di qualcuno anche migliori,
non ti viene dato quello che a quegli altri è stato dato senza problemi?..
E forse la risposta sta proprio nel fatto che....
....quelle carte non sono poi così abbastanza buone,
valgono meno di 0,perché sono le carte di un estraneo,
le carte di uno che si pensa appena ottenuto quello che vuole 
potrebbe sparire senza più lasciare traccia di se,
..e che vuoi fa? ...niente!
Per alcune persone quanto è facile dire voglio fare questo e voglio fare quello,
quanto è facile dire ahh..se potessi.
Il difficile poi arriva quando le dici "ok allora fai, ok adesso puoi"
a quel punto vengono fuori tutti i reali limiti,
e le reali intenzioni.
Questa notte ho capito che chi crede in Dio,
ha qualcosa che io non ho,
ed io che non credo....
....ho qualcosa che lui non vorrebbe.
Dubbi,
dubbi su cosa dire,cosa fare,cosa essere,
dove andare,e come andarci.
le parole giuste,i modi adatti,...passare il tempo a pensare..
entrare ed uscire da un verso ed accorgersi che non è mai quello giusto,
e che la rima non funziona.
Passare il tempo a pensare...e poi darci un colpo di spugna.
Coprire tutto con metri di terra,seppellirlo per non farsi seppellire. 
Alla fine di una giornata,....
quanti istanti persi ci lasciamo alle spalle?
Quante cose non fatte,quante parole non dette,
quanti piccoli gesti che avrebbero potuto cambiare tutto..
e a cui invece non abbiamo dato importanza.
Quanti desideri inespressi,
quanti sguardi che avremmo potuto incrociare..
e che invece non siamo stati capaci di notare.
Alla fine di una giornata ci piace pensare che abbiamo fatto tutto quello che andava fatto,
che abbiamo incontrato le persone che dovevamo incontrare,
che siamo stati nei luoghi in cui dovevamo essere,
e che abbiamo consumato tutto quello che dovevamo consumare.
Ma poi ecco che dalle fessure di una finestra chiusa male..entrano quegli spifferi...
...che ci fanno pensare che forse non è andata così,...
che poteva essere fatto molto di più,
il destino ci pone continuamente davanti scelte,
che spesso facciamo,ma che altre volte rimandiamo,...
e che poi ad un certo punto..ci pesano come macigni.
Ma forse alla fine di una giornata..ciò che resta...è solo il conto delle pecorelle..
che contiamo prima di addormentarci...per addormentarci.
Come una lama che taglia in due la notte,
squarciando il buio,mostrando la fierezza di un artiglio
che torna a banchettare là..dove prima ebbe suplizio,...
.ed ora osserva indifferente e lieto l'ostile carne morire
Dicevo..
...la morte come la notte arriva per tutti.
Che si tratti di..bella o brutta,attesa o inaspettata..essa arriva…
Implacabile…spietata.
“dì un po'mi aspettavi questa notte?”
Ho bussato alla tua porta,
...mi sono presentato,il mio nome e vendetta.
A volte accadono cose inspiegabili,
o meglio il solo modo che c'è per spiegarle,
è che..non si possono spiegare  
Ci sono delle persone che sono come delle scommesse,
sono come quei "si"..seguiti da quei "ma"....che fanno sorgere mille domande,
mille freni,mille dubbi,e con le quali se ci si va,lo si fa coi piedi di piombo.
Persone che sono costantemente ritenute un incognita,sempre alla deriva,
mai del tutto affidabili,stabili come castelli di carta,
persone che hanno sempre poco da offrire,quasi sempre e solo un idea,
o un progetto,o un sogno,robe costruite con fondamenta di fantasia,
travi d'aria,e cemento armato di speranza.
Persone che non sai mai cosa potranno darti ,o cosa doverti aspettare da loro,
persone con l'orologio che va sempre un'ora indietro,continuamente in bilico,
che non si sa mai dove si va,però si va.
A quelle persone spesso ci si crede,ma comunque si resta guardinghi,
sempre sul chi va là,come se da un momento all'altro la loro testa potrebbe aprirsi
 e da essa fuoriuscire un omino piccolo e verde.
Persone difficili da inquadrare,il più delle volte ciò che resta di loro è un "te lo avevo detto" .
Persone con un aura che dice "possibile pericolo"
"non affidategli i vostri effetti più cari,potreste pentirvene"
"sbagliate a fidarvi,questi nella vita non combineranno mai niente d'importante"
"il loro albero non darà mai frutti,con loro è tempo perso".
Persone che possono sembrare talmente geniali da risultare pazzi
con le teorie più folli e strambe,e assurde,persone che non sono ne pesce e ne carne,
persone con cui o ti ci butti per intero,o è meglio lasciar perdere,
e lasciarle dove sono.
Persone con un retro gusto quasi amarognolo,
canzoni che vanno ascoltate più di una volta,
posti da visitare...ma se c'è bel tempo,
montagne da scalare con cime impervie talmente alte da perdersi là dove il cielo sembra finire,
 e l'occhio non può arrivare,persone perennemente alla mercé del freddo,
sempre costantemente alla prova,con il continuo obbligo di dimostrare,
dimostrare che fidarsi di loro non è un errore,
sempre a dover fare di più,sempre a dover dare di più,
persone che all'apparenza valgono poco,ma con un potenziale immenso,
persone come delle scommesse....
....a volte giuste,a volte sbagliate.....
 
Puoi fare a chiunque qualsiasi cosa,
ma gliela puoi fare una volta sola,
puoi illuderlo e beffarlo,puoi deluderlo e spezzarlo,
farlo felice o dargli la morte.
Puoi farlo innamorare e puoi farlo soffrire,
ma una volta sola..perché dopo le persone si adattano,si schermano,
diventano come impermeabili a certe cose,e non gli sfiora più niente,
non sentono più dolore,non sentono più la vita,
iniziano a vivere nella totale indifferenza verso tutto e tutti,
isolati al sicuro nei loro sperduti e lontani mondi.
Ed è cosi che iniziano a creare,a volare con la fantasia,
immaginando nuovi...straordinari e più lieti scenari.
AFFERRAMI....
MENTRE LA NOTTE DIVORA IL GIORNO,
ED UN PENSIERO CAMBIA IL GIRO DEL MONDO.
AFFERRAMI...MENTRE CADO.....
Ancora qui,di nuovo carta e penna,di nuovo il silenzio della notte,
delle sue ore buie,e i contorni camuffati,e i rumori di sottofondo,
la musica del vento che gioca con le foglie,
mentre il cielo quasi imbronciato promette fracasso.
Una pioggia s’appresta a venir giù,quand'ecco che si ferma la musica…
...per poi ripartire col soave lacrimar del cielo.
La città antica bagnata dall'acqua del tempo,
l’aria che si rinfresca...in una notte di fine ottobre,
ed ecco che cambiano gli odori,
i profumi..goccia dopo goccia...entrando ed uscendo da un verso che alla fine non e mai quello giusto.
Sono come sono,
e non l'ho chiesto io,ne ci sono diventato,
ma ci son nato in questo modo!
Con più difetti che pregi,più spigoli che angoli,
con più motivi per essere odiato che per essere amato.
Le mie complicanze superano di gran lunga le mie bellezze,
le mie regole purtroppo urtano quelle del mondo,
e chi mi sta vicino spesso rischia di cadere a fondo.
Ho pochi veri affetti,ma quei pochi cerco di tenermeli stretti,
qualche pezzo di famiglia,qualche amico vero,il mio gatto, 
tocco il cielo con poco,
e casco giù ancora con meno,
riesco a passare inosservato come se nemmeno esistessi,
e riesco ad essere ovunque come se avessi mille volti,mille anime.
dormo poco,ma son sempre lì a sognare,
e quando il giorno arriva... spesso faccio fatica persino a respirare.
Ci ho provato ad essere migliore per qualcuno,e..per un po' ci sono anche riuscito,
finché...
finché il me stesso cinico e risoluto non è tornato a far danni,
finché quella parte di me che non vede mezze misure,che non ammette sfumature,
che non salva mai le apparenze,
che aggredisce se aggredito e che non perdona mai una menzogna non è venuta fuori,
e quando succede questo...tutto si sgretola,
smetto di credere,ammaino le speranze imbraccio il fucile
e a quel punto divento una battaglia per tutti,
un conflitto per me stesso e per gli altri,
per tutti quelli che mi stanno intorno,che mi stanno vicino
a quel punto divento qualcosa che è meglio evitare,
come la merda sui marciapiedi,
incomprensibile come la matematica per un comune mortale.
ho la testa piena di mostri,ma analizzo i fatti come pochi,
nella mia vita però c'è sempre stato più cuore che cervello,
sono come sono,e non l'ho chiesto io,
né ci sono diventato...ma ci son nato in questo modo
Arrivati a questo punto….non credo ci sia tanto altro da fare.
Ora come ora è solo questione di tempo,
prima che il cappio intorno al mio collo si stringa 
e la notte finisca.
La morte ha messo una taglia sulla mia testa,
prima o poi verrà a cercarmi,
sarò pronto?
Quando mi fisserà dritto nelle palle degli occhi,sarò in grado di sostenere lo sguardo?
I minuti scorrono veloci,
uno dopo l’altro e tutto mi passa davanti….
A volte capita che le cose mutino,
e quello che un secondo prima era bello,
un secondo dopo diventa terrificante.
Quel pensiero che serviva per andare avanti,
carburante per la spinta che ogni giorno faceva muovere,
all'improvviso diventa un tarlo, come un veleno,
e vorresti non aver mai provato certe e mozioni,
e viene voglia di stringere le mani,
e viene voglia di menare giù il mondo..
o fare a pezzi il proprio
Il tempo si perde negli angoli bui dei se e dei ma.
Nelle pieghe di una notte a metà,
contro gli spigoli di pareti troppo spesse,
di..reti e pescatori…
le domande vanno tutte dietro sguardi  bassi,
e un capo chino,
la bocca restata muta scandiva il resto,
l’eco di passi che si allontanavano
fuggiaschi nella notte.
C’è uno spazio,una zona dove tutto è possibile,
c’è una zona in cui tutto accade,
e c’è un'altra zona,
la zona rossa,
quella in cui accade tutto ciò che non è mai accaduto,
e che  non accadrà mai.
Quella zona in cui,
accade tutto ciò che ormai è pane solo per la mente.
E viene voglia di stringere le mani,
e viene voglia di menare giù il mondo,
fare a pezzi tutto.
Perché i torti e le ragioni ormai
Sono spine nel cuore,
aghi conficcati nel cervello.
E poi entrare ed uscire da un verso,
e accorgersi che non è mai quello giusto,
perché la rima non combacia,
e il senso non ha gusto,
come un  bacio che non trova le labbra,
un respiro che non trova l’aria,
ci si gira e rigira in un letto vuoto,
passando distrattamente tra il nulla e il niente,
quella voglia,
il desiderio restato in gola,
che le mani hanno solo sfiorato,
e la mente ha solo intravisto.
Camminando lungo il sentiero delle stelle,
tra le pieghe delle notti pi belle,
 sotto cieli sgombri,
e venti leggeri.
Dall'inizio dei tempi all'essere umano è stata data facoltà di scelta,
gli è stata data la possibilità di scegliere.
Scegliere  tra il bene e il male,
scegliere di essere giusto o sbagliato,di bere acqua piuttosto che vino,
di preferire l'amore all'odio.
Dall'inizio dei tempi l'essere umano ha sempre scelto.
Ogni persona a questo mondo è libera di scegliere ciò che è meglio per se stessa,
con consapevolezza, responsabilità,e coscienza,
con coraggio e coerenza,
…. fermezza.
Il desiderio disse
La speranza rispose !
Sognare rende vivi,perché sognare vuol dire sperare..è la speranza è vita
Desiderare è volere che un certo qualcosa accada,
sperare è esser convinti che accadrà
"Vivo nell'idea che ognuno di noi non è altro che una singola nota di un unica bellissima canzone"
C'è una costante nella vita di ognuno di noi,
...quel qualcosa che prima o poi ci spinge a fare gli stessi gesti,
ci fa prendere le stesse decisioni,
ci pone davanti gli stessi dubbi, le stesse domande,
..le stesse incertezze.
Quel qualcosa che ci fa avvertire le stesse paure,
ma che ci da anche le stesse gioie,
che ci fa vivere e sentire le stesse emozioni,
in diverso modo magari,in diversi momenti,in diversi luoghi.
Una costante che ci unisce tutti e che ci rende schiavi delle stesse voglie,
baciare,abbracciare,svegliarsi la mattina e...
desiderare che l'altro cuscino abbia l'odore dei capelli di qualcuno,
quel qualcuno che si ama.
Quando si cerca la perfezione,
bisogna essere consapevoli che ci può esporre al fallimento.
meglio cercare la semplicità....ed esultare quand'essa si trasforma in originalità,
 e talvolta in perfezione inaspettata.
Spesso critichiamo persone perché fanno cose che non riusciamo a capire,
....ma odiamo altre perché invece fanno cose che riusciamo a capire troppo bene!
Non sottovalutare mai la furbizia della volpe,
l'intelligenza del lupo,
gli occhi della tigre,e la forza del leone.
Ma se è vero che"sbagliando si impara"..allora non sbagliando mai..si peggiora?
Il mio problema?dico sempre quello che penso,
e faccio sempre quello che dico,
...il vostro problema?...non siete me!
Quando si nasce si è tutti bellissimi e innocenti pargoletti,
poi...si cambia,alcuni diventano splendide farfalle,
altri diventano...mostri spaventosi.
Non è tanto ciò che sei...ma è ciò che potresti diventare...
che distingue un uomo dall'altro
MEGLIO ESSERE UN CANE SCIOLTO,MAGARI AFFAMATO,
INFREDDOLITO,RANDAGIO....CHE UN BURATTINO NELLE VOSTRE MANI
Quando tutto va in frantumi..puoi solo raccogliere i pezzi,
....e a quel punto ti rendi conto di quello che si può aggiustare....
e quello che invece va semplicemente buttato via.
Penso che..la terra e la luna 
siano le uniche palle che non dobbiamo mai far smettere di far girare,
penso che qualche volta è giusto guardarsi indietro,
...specie se stai passeggiando sulla riva di una spiaggia per nudisti,
penso che gli angeli stiano in cielo,e i demoni all'inferno,
e in mezzo ci siamo noi,
penso che in fondo..sia meglio non pensare....
Vivi,
lascia che il mondo ti conquisti,o almeno la sua parte migliore,
tieni d'occhio le cose brutte...ti serviranno ad assaporare meglio quelle belle
non appena arriveranno.
Lavati le mani quando sono sporche,
non perderti mai un pomeriggio di sole,ma goditi anche la pioggia ogni tanto,
..e tra un soffitto e le stelle...scegli sempre di osservare le stelle.
Non lamentarti del tuo passato,ti ha reso ciò che sei,
..e non chiedere al futuro cosa ti farà diventare...
le cose andranno come andranno,ma non lasciarti andare ad esse,
sii sempre il capitano della tua nave.
Se sei un uomo curati i capelli..potresti perderli presto,
..se sei una donna..non riempirti di trucco..potresti invecchiare prima,
e non rifarti....vai bene così,se sei un bambino,non smarrire mai i tuoi 10 anni,
...perché se li perdi..non torneranno più,
se invece sei u ragazzo...tieniti stretti i tuoi vent'anni e non dimenticarli mai.
Accetta la tua la tua vecchiaia,sarà la memoria che lascerai quando te ne andrai,
..e se te ne andrai prima...amen...vorrà dire che..sarà stato comunque bello.
Innamorati e fai innamorare....senno'..non saprai mai di essere vivo
....e quando lo spettacolo finirà...e ti chiuderanno il sipario davanti a gli occhi.
.fai un inchino..e abbandona il palco.
 
Viaggiamo lontano con la fantasia,
voliamo in alto senza cadere mai.
Lungo i sentieri oscuri della notte,il cielo si fa sempre più buio ed inquietante,
le strade di colpo si spengono,mentre nel mondo gli altri dormono.
Le ombre si confondono col nero dell’asfalto,tutto intorno è oscurità,
fredde sagome di edifici scuri disegnano i contorni di una sinistra e maledetta città.
Al calare delle tenebre prede e cacciatori iniziano il loro ballo,
lame ed artigli si scontrano colpo su colpo,
il silenzio comincia ad avvolgere ogni cosa,
il respiro si dissolve gelido nell'aria,
poi lampi e fulmini si scagliano al suolo…..l’orizzonte si stringe,
si oscura.
Il silenzio parla e si posa sulle corde e sull'anima di chi ascolta,
di chi sa'..ascoltare ciò che esso può dire,dietro un apparente e fugace istante..
...a volte ci regala il tempo di tutta una vita.
Ci sono più misteri in questo mondo di quanto non ce ne siano in tutto l'universo.
L'universo è composto da ordinate metriche derivanti da specifiche energie
che governano ogni singolo evento.
In questo mondo invece..c'è solo pura confusione,
conseguenza di cause ed effetti del tutto scoordinati..e incomprensibili.
In questo mondo c'è l'uomo..nell'universo..ci sono solo stelle.
A scuola mi hanno insegnato l'analisi grammaticale e l'analisi logica,
e mi hanno spiegato che era giusto conoscere entrambe,
e che entrambe erano giuste.
Poi col tempo ho capito che non era così,
che una delle due era profondamente sbagliata,
perché al mondo non c'è niente di logico,
...tranne la mia pazzia...ma quella la conoscevo già!
Può una mente  folle e perversa 
esserlo  a tal punto da far risultare la sua pazzia tanto lucida quanto indispensabile?
Le volte che ho detto basta,
le volte che sono scappato,
le volte che dopo.. avevo male alla testa,
e le volte che sono scoppiato,
le volte che ho chiuso gli occhi,le volte che ho creduto nei sogni.
Le volte che ho affrontato la notte..al freddo senza coperte,
le volte che sono caduto..tutte le volte che mi sono rialzato,
quando ci ho creduto..e dopo ho pianto.
Le volte che sono rimasto da solo a fissare il soffitto,
tutte le volte che mi sono svegliato...e non ero me stesso perché non piangevo,
le volte che ho riso,le volte che un volto mi ha dato il paradiso,
tutte le volte mi sono sbagliato,
tutte le volte che son rimasto a fissare il soffitto.
Rivivrei tutto...attimo per attimo...
Ci si volta indietro..e ci si accorge di tutto quello che è andato bene,
di tutto quello che è andato storto,ci si accorge..delle cose che ci hanno reso migliori,
e di quelle che ci hanno dato forza per guardare avanti..
...verso ciò che può renderci ancora migliori di quello che siamo......
Aspettare che le cose accadano 
vuol dire affidarsi a qualcosa che magari ti mette davanti solo i pezzi,
ma poi tocca a te metterli insieme e costruirci qualcosa,
quel qualcosa che rispecchi esattamente quello che vuoi,
quando inizi un disegno puoi non sapere come verrà,
ma devi sempre sapere cosa vuoi disegnare,solo così potrà essere un capolavoro!
Arriva..prima o poi nella vita di tutti noi 
quel momento in cui..di colpo ti fermi...e guardi il cielo,
magari..mentre sei al mare e passeggi tranquillo sul bagno asciuga,
o..di notte...mentre sei in giro a dare del tu al tempo...canticchiando una canzone
e seguendo con lo sguardo una stella,o ancora mentre sei imbottigliato nel traffico
...la tua soglia di sopportazione inizia a sfumare....
e tiri appena fuori la testa dal finestrino...puntando magari una nuvola 
che a tuo dire ha la forma di un cuore.
Si guarda il cielo...come se ci si aspettasse chissà quale suprema risposta,
magari un consiglio,una dritta che ci aiuti a capire quale sia la strada giusta.
Affidiamo gli occhi al cielo,e il cielo ci restituisce bellissimi raggi di sole,
stelle brillanti..e nuvole a forma di cuore,...
e tutto il resto poi...nasce da se....
La 25a ora.....l'ora in cui accade tutto quello che non è mai accaduto.
"I nostri pensieri danno forma a ciò che noi supponiamo sia la realtà."
"..e poi ti accorgi che..per certe persone le parole..sono come coriandoli ad un funerale"
Continuo a vivere nell'errata convinzione che quello che è sbagliato per me...lo sia in assoluto,
ma evidentemente non è così.....e una volta resesi conto di questo...è davvero una liberazione.
 
"Le idee che si hanno nella fantasia,spesso non coincidono con la realtà"
Non capisci mai il perché quando certe persone arrivano,
ma ti rendi sempre conto del perché se ne vanno,
e allo stesso modo..comprendi perché altre restano..e ci sono....sempre....
"So amare,e so odiare,
...ma è nel mezzo che mi sento gelare"
E poi ti chiedi "com'è che siamo arrivati a questo punto?
..e ti rispondi.....be'...forse una semplice virgola non era abbastanza.....
Certe cose non si dimenticano,
sono talmente forti che restano attaccate alla pelle e al cuore.
e quelle cose sono al col tempo belle, ma sono anche talmente brutte e nocive,
perché impediscono di andare avanti,ci tengono prigionieri,
ostaggi di ricordi...e spesso ritornano per sovrapporsi al nuovo che potrebbe arrivare.
E' sempre meglio dimenticare,
dimenticare tutto!...e lasciare che le cose si ricompongano.
E' incredibile la quantità di cose che una persona può dire,senza nemmeno aprire bocca,
ed è altrettanto incredibile come cose all'apparenza insignificanti...possano racchiudere in se...grandi e chiarissimi significati.
Le mie emozioni,i miei sentimenti e le mie paure,
sono come i miei capelli,
li aggiusto,ma poi vanno sempre per i fatti loro,
facendo di testa propria!
...nonostante tutto...non riesco a disinnamorarmi di me stesso!
Se preferisci perdere un diamante,
vuol dire che o tra le mani hai qualcosa di meglio,
o che quello che credevi fosse un diamante era solo vetro,
o che sei solo un povero pazzo!
Impara a sopravvivere...e potrai vivere,
impara ad amare..e potrai innamorarti,
impara a sbagliare...e potrai imparare..impara...impara...impara..
Se il mondo va in un unica direzione,
credo che allora la mia.....sarà sempre quella sbagliata
 
E' proprio vero...se qualcuno riesce a fare qualcosa che te proprio non riesci a fare,
...vuol dire che sarà ritenuto sempre il migliore.
Perché contano sempre i fatti invece delle intenzioni,sempre i fatti....invece delle le parole.
Ribadisco....la vita è un gioco strano,
e aggiungo...fatto di mosse difficili,
di vittorie incerte e gare talmente estenuanti quanto avvincenti.
Nell'insieme...un gioco che vale sempre la pena giocare
Quando arriva la notte non fa mai rumore,
quando arriva il giorno porta con se il chiasso di un sogno che finisce.
Spesso mi rendo conto di non essere perfetto,
di avere modi strani,
e pensare cose assurde......ma che bello!
Credo che a questo mondo esistano cose che non vediamo
ma che invece sentiamo,
come il vento o le scoregge!
E quando finalmente sarà la mia ora
..sono sicuro che tutti gli altri orologi segneranno quella sbagliata.
Non c'è verso,ci sono regole che se pur non scritte..vanno rispettate.
..... Specialmente quando si stabiliscono con se stessi
E poi si dice.."occhio al tempo"
..ma il tempo è sempre così veloce..che quando passa..nemmeno te ne accorgi...
Lui muore,
va in paradiso e incontra il nonno morto anche lui 10 anni prima.
Lui..
il nonno..
E poi ti dicono"vai e conquista il mondo"
..ma quello che non ti dicono è che prima devi conquistare le banche,
poi devi adattarti al sistema,
gabbarti,fino toccarti le punte dei piedi con le mani,
dopo di che..ti verrà detto.."forse"
....Fatto questo...arriva poi il difficile.
Può una mente folle e perversa esserlo al tal punto da far risultare la pazzia tanto lucida quanto..indispensabile?
Mettendo insieme tutti i dati che abbiamo sull'universo,
potrebbe essere giusto dedurre che la nostra esistenza non sia altro che..una semplice probabilità matematica.
Sono come sono,
nel mio mondo c'è spazio per chiunque volesse entrare
.....ma c'è anche un'immensa sala d'attesa!
Mi innamorai di un piccione,
e qualcuno mi disse"fai la prima mossa,
e io risposi..ma no!
..ma lui insistette..fai la prima mossa,
.ed io di nuovo no!...be' alla fine mi convinse,
feci la prima mossa.
Mi lanciai nel vuoto per prenderlo al volo...ma finì per schiantarmi al suolo.
Le cose nella mente sono così chiare,
ma poi allo stato pratico diventano estremamente confuse!
"Quando nella testa nasce una storia..con un foglio e una matita...ecco che essa prende vita"
Appena sono rientrato in casa, ho visto il mio gatto che di corsa filava in camera.
Al che'ho fatto"miao"
be'...quel verso mi è venuto così bene ma così bene..che il mio gatto si è voltato e mi ha risposto "che vuoi"?
Alcuni cercano di insegnare ad altri come vivere,
ma non si accorgono che nessuno lo ha insegnato a loro.
Altri credono di avere capito tutto della vita
...quando invece sono ancora convinti di esser nati sotto un cavolo,
altri invece credono di sapere tutto..ma poi non sanno nemmeno come si chiamano,
io...io vado per la mia...
Potevo farci tutto quello che mi pareva con te..ma ho deciso di lasciarti andare!
Come distruggere in un secondo tutto ciò che di buono si è fatto?
Illudersi che sia stato solo tempo perso,
pensare di poter fare meglio,
convincersi che si è fatto troppo poco..e troppo male perché qualcuno non è stato fiero,
..come evitare tutto ciò?
Guardarsi allo specchio..e semplicemente piacersi,
avere rispetto della propria immagine riflessa,
del proprio senso della morale,e della coerenza di pensiero.
Quando noi stessi siamo fieri del nostro lavoro,
non ci sono stronzi che tengano!
Il giorno che mi renderò conto di essermi reso conto che rendersi conto di qualcosa vuol dire "ammazzare la speranza",
forse sarò più cauto nel rendermi conto di alcune cose.
Perché svegliarsi è così facile?
ma addormentarsi pure quando si ha sonno diventa sempre un impresa impossibile?
Diceva il vecchio saggio...se ti trovi ad un incrocio,e non sai da che parte andare
forse era meglio restarsene a casa!
A volte mi chiedo quanto sia grande il mondo,
forse qualche centimetro in più
del mio povero sogno...che ogni notte
vola e si perde nel vento,
come un aquilone che nessuno tiene più.
Ed io a rincorrerlo,
fino a non aver più fiato,
fino a perdere le forze,
fino a perdermi insieme a lui,
per regalare ancora alla notte..
un istante del mio respiro.
Ed ella siederà con me,
suggerendo nuovi versi alla mia poesia.
Tengo il conto delle ore…
presto sarà giorno,
nel buio lascio le mie tracce,
che al sorgere del sole spariranno
...come lacrime nel mare.
Per me.....essere liberi vuol dire
 avere la possibilità di fare o non fare ciò che si vuole,
ciò che ad altri potrebbe piacere o no piacere.
Purché quella libertà non vada ad invadere quella altrui,
e non rechi a nessuno nessun tipo di danno
Pensa quello che vuoi,pensa come vuoi,
ma fa in modo che sia sempre il tuo cervello a farlo!
Faccio quello che faccio perché non me ne frega.
 
Perché è quello che voglio.
 

Si dice che un uomo si debba creare la propria fortuna,

pur restando fedele a se stesso,e cercando di non calpestare il prossimo.

ma visto che ormai al mondo non devo più niente...

quella fortuna proverò a crearmela sul sangue di quel mondo..per l'appunto!

quel prossimo da ora sarà solo un opportunità di guadagno,

come per i vampiri..il suo sangue sarà il mio cibo!

Meglio non dire...meglio non complicarsi la vita,

..una menzogna ha vari strati,mille nomi..e altrettante ragioni....

..ma resta sempre una menzogna...

Analizzando la frequenza e l'intensità delle cazzate che alcune persone scrivono, 

si riesce a calcolare, con minimo margine di errore, 

quanti anni sono passati dall'ultima volta che hanno visto una fica.

"Ci sono cose che prendono vita nella propria mente,

...e poi vanno a vivere chissà dove..."

Mentre cade la pioggia…

uno scintillio di gocce d'acqua che bagnano tutto,

mentre il rumore risveglia l’udito ormai sopito.

Mentre cade la pioggia,

mi va di guardare,

mentre cade la pioggia...cado anch'io,

Sogni..sogni..sogni..

Un mondo ..di sogni,..

Tanti quante ne sono le stelle nell'universo.

Qui..a portata di mano,

una fonte di magia inesauribile,

fantasie fantastiche

Vivo e lascio vivere,

a patto però che gli altri lascino vivere me

Quante volte ho pensato,se solo potessi avere un altro volto,

un altro sorriso,un'altra vita,un'altra realtà,

essere qualcun'altro,qualcuno di migliore

"A volte la vita segue una metrica imprecisa,

..sbagliando il modo e il tempo di battuta"

...E quando finalmente sarà la mia ora

,...sono sicuro che tutti gli altri orologi..segneranno quella sbagliata.

Odio....

Odio quelle persone che dicono delle cose,

e un secondo doponon solo se le rimangiano,

ma negano persino di averle dette.

Odio i bugiardi,i manipolatori,

quelli che mentono,ingannano,

e che poi distorcono la realtà delle proprie malefatte,

a loro esclusivo uso e consumo,

per dormire meglio la notte,

per mettersi in pace con se stessi,

 

per zittire la loro coscienza.

Odio quelli che usano gli altri 

solo per i loro sporchi ed egoistici fini,

quelli che giocano con i sentimenti altrui,

che li calpestano,li sfruttano e in fine spariscono,lasciando solo macerie.

Odio quelli che pur di ottenere quello che vogliono,

passano su tutto e su tutti,

i vigliacchi,troppo poveri di coscienza per ammettere le verità delle loro infamie.

Quelli che una coscienza forse nemmeno ce l'hanno,

e che non hanno nemmeno la forza di guardarsi allo specchio

perché forte sarebbe la tentazione di sputarsi in faccia da soli.

Odio quelle persone che son sempre lì a trovar scuse,

a dare la colpa ad altro,o ad altri

per aver fatto o non aver fatto questo e quello,

per non voler fare quello e quell'altro,

quelli che dicono di non potere,

ma che invece semplicemente non vogliono,

e che giustificano le loro bieche azioni con motivazioni che no stanno né in cielo,

né in terra,

quelle persone che dicono di voler fare delle determinati cose,

e che poi quando gli si dà la possibilità di farle,

si tirano indietro,

quei lupi che si fingono e si presentano come agnelli,

che dicono di crederci,mentre invece stanno solo attuando la loro ennesima,

ben organizzata e ben studiata presa in giro.

Odio quelle persone che si definiscono incomprese,diverse,

ma che invece sono esattamente il riflesso del mondo in cui vivono,

un mondo fatto di cattiveria,di falsità

di inganni,di bugie,di spietato e basso opportunismo,

quelle persone che si credono furbe,più furbe degli altri,

e che poi finiscono per cascare nei loro stessi trabocchetti,

che finiscono incastrate,intrappolate nelle reti che loro stessi

avevano steso per intrappolare qualcun'altro,

quelli che diventano vittime dei loro stessi piani.

Odio quelle persone che cercano in tutti i modi di fottere il prossimo,

ma che alla fine gli unici che riescono a fottere sono se stessi,

quelli che il male che fanno gli si ritorce sempre contro,

quelli privi di anima,

con un posto riservato all'inferno,tutto per loro.

Si dice che alla fine ognuno di noi,

in un modo o nell'altro paga per i propri peccati,

per le sofferenze che ha inflitto,per le menzogne dette,

per gli inganni di cui si è reso protagonista,

per le sofferenze,e il dolore che ha recato,

alla fine...ogni cattiva azione fatta..ci raggiunge,e quando lo fa...

non c'è da stare allegri.

Il destino ha molta più fantasia di noi,

molta più di quanto chiunque possa mai immaginare,

nella vita un principio fondamentale è che qualsiasi cosa fai,qualsiasi cosa tu dia,

ti verrà restituita triplicata,

personalmente è un concetto su cui mi trovo d'accordo.

e che spero..valga proprio per tutti.

Non mi lascio imprigionare dal passato,

le cose che dimentico le lascio dimenticate.

...Ciò che c'è adesso è il mio presente.

Ciò che c'era...non è più niente....


Liberati da ogni pregiudizio,e sarai libero da ogni paura!


Ascoltare una canzone accompagnata da un'orchestra,

è come guardarsi semplicemente allo specchio,

ascoltarla accompagnata solo da una chitarra,

è come...guardarsi dentro

Arrivare a 90 anni,ed avere intatta la capacita di ricordare,

.....ricordare il primo bacio,la prima volta che si è fatto l'amore,

la prima notte fuori,il primo giorno di scuola,i primi amici..i migliori,

la prima volta al mare,la prima macchina,

 e tutto ciò che si ama ricordare.....

 

Impara a sopravvivere...e potrai vivere,

impara ad amare..e potrai innamorarti,

...impara a sbagliare...e potrai imparare.

 ..Impara...impara...impara..

Che sia grande o piccola,che tu creda che sia segreta o meno,

.una menzogna alla fine...finisce sempre per distruggerti,

la verità trova sempre il modo di venir fuori,

nei particolari che si tralasciano,

nei passi falsi che non ci si accorge di fare,

nelle tracce che lasci in giro,

la volpe sottovaluta il lupo credendo di essere più furba,

ma il lupo dalla sua ha la luna,

che gli permette di vedere con chiarezza durante anche la notte più buia,

 e colpire laddove pensavi non potesse mai arrivare....

Pensi che io sia un uomo cattivo?

cosa credi che spinga un uomo ad essere cattivo?.....

credi che il solo fatto di esser nato su questo mondo..sia sufficiente?..no...!

Quando si nasce si è tutti uguali,

tutti bellissimi e innocenti pargoletti,

poi...si cambia,alcuni diventano splendide farfalle,

...altri diventano...mostri spaventosi.

Non è tanto ciò che sei,

 ma è ciò che potresti diventare...che distingue un uomo dall'altro

Come può una persona,continuare a vivere

come se nulla fosse,nonostante il male che continua a fare?

nonostante le menzogne che continua a seminare,nonostante il suo cuore

sia così colmo di odio,rancore,vendetta,come può?

e come può riuscire a sentirsi in pace con se stessa,quando quei sentimenti

di odio,rancore e vendetta,invece di scagliarli contro chi le ha davvero fatto

del male..li scaglia contro chi davvero le dona solo amore,contro chi l'ama davvero...

..come può?

Per quanto questo mondo possa fare schifo,

per quanto possa essere lurido,un posto triste e freddo,assurdo,complicato,spietato,

non giustifica comunque l'esistenza di persone tanto aride,e vuote dentro,

persone così povere moralmente,da non avere altro che melma sudicia nell'anima.

Il peggior crimine che queste persone commettono ogni giorno,

è quello di non voler prendere coscienza delle sofferenze che causano agli altri,

di non riuscire...anzi di non voler ammettere gli inganni che mettono in atto per beffare il prossimo,

di negare,negare a spada tratta,

negare persino l'evidenza,e di convincersi alla fine che 

le vittime sono loro.

Alcune caratteristiche primarie del carattere di tali persone sono il cinismo,

l'opportinismo,

l'assoluta incapacità di provare rimorso o pentimento,dritti come treni in corsa

proseguono nel loro incedere senza mai fermarsi,

senza mai rallentare,travolgendo ogni cosa,

passando su tutto e tutti pur di ottenere quello che vogliono,

per poi lasciarsi alle spalle cumuli di macerie,

e spoglie di persone morte,quelle stesse persone a cui dicevano di tenere,

a cui dicevano di voler bene e amare.


"Meglio non dire,

meglio non complicarsi la vita.

Una menzogna ha vari strati,mille nomi,e altrettante ragioni,

ma resta sempre una menzogna...pensaci !!!"


 

 
Questi testi sono protetti contro il plagio.
Questi testi sono depositati 
ed esiste una prova certa della loro data di deposito e/o pubblicazione. 
Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.
 
-opera- Pensieri nell'universo-© 2017- by–arkom freeflight-
   is licensed under a Creative Commons Attribuzione –
Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License